Biografia

Sono Laura Manzoni, assistente sociale, Mediatrice Familiare e consulente socio-familiare.  Ho lavorato e lavoro, in diversi contesti sociali e socio sanitari a contatto con diverse fragilità e a sostegno delle famiglie.

Per me è fondamentale come principio la centralità del cliente. Costruisco progetti ad hoc per le persone sulla base della loro storia, dei vissuti personale e dei loro desideri. Cerco sempre di accompagnare il cliente a ricercare e ritrovare  le proprie capacità e risorse per costruire autonomamente e concretamente il proprio futuro.Una soluzione trovata da soli, seppur con un sostegno, è più efficace di un progetto ottimo ma calato dall’alto.

Il mio impegno da assistente sociale privato ha l’obiettivo di dare un’opportunità di riflessione alle famiglie, ai ragazzi e ad adulti che hanno voglia di interrogarsi relativamente alla loro vita e alla loro quotidianità, per avere un punto di vista differente su cui riflettere per provare ad affrontare domande, curiosità, fatiche, problemi o conflitti con un’altra prospettiva.

Come privato mi occupo anche della ricerca attiva di risorse territoriali per adulti, genitori, famiglie, stranieri, anziani, disabili. I servizi, il territorio offrono diverse opportunità di sostegno che spesso non sono conosciute e il mio lavoro è quello di accompagnare la persona a conoscerle, ad imparare a cercarle e a farne l’uso corretto.

Mi occupo inoltre di ADR (Alternative Dispute Resolutions) in particolare di Mediazione Familiare e di Coordinazione Genitoriale. Anche in questo ambito credo che all’interno di un tema come quello della separazione, i supporti per le coppie che sentono di non poter riuscire per un determinato momento storico a prendere da soli delle decisioni, siano fondamentali e a seconda dei clienti o a seconda di quanto disposto dal Tribunale, la presenza di un professionista Mediatore o Coordinatore possa generare una diversa modalità di comunicazione e di riflessione che non può che fare bene al nucleo familiare separato e soprattutto ai bambini.

Commenti chiusi